Autonomia cognitiva

‘Hey Superbimbo, sai che tra qualche giorno è il tuo compleanno? Hai un desiderio da avverare?’

  • ‘Vojo ‘na matita’

‘Un lapis, una matita grigia?’

  • ‘Sì, una. No, tle. No, così’ [apre una manina]

‘Cinque matite? E per farne che?’

  • ‘Pesclivele’

‘Vuoi imparare a scrivere? D’accordo! E cosa vorresti scrivere?’

  • ‘Supebimmbo, nome – [Qualche istante di riflessione] – Plincipe, mio amico. Mamma e papà, vi vojo bene’

Superbimbo ha iniziato a parlare quasi all’improvviso. E questi sono i suoi primi pensieri costruiti in autonomia. Stiamo scoprendo che ricorda eventi passati, di periodi durante i quali lui ancora non proferiva parola. E io sto scoprendo che pure io gli voglio bene, più di quanto pensassi.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , , ,

2 thoughts on “Autonomia cognitiva

  1. stravagaria ha detto:

    Fai bene a scrivere queste piccole meraviglie perchè con gli anni si tende a dimenticare ed invece sono dei tesori da custodire. È bello scoprire che i suoi primi pensieri sono solo pensieri d’amore.

  2. Frency ha detto:

    Ma quando dolce è questo Superbimbo? *_*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: